Il mercato del gas metano - Stefano Montanari

Logo S.M. Point di Stefano Montanari
Un solo partner per più soluzioni.
Vai ai contenuti

Il mercato del gas metano

Verifica accise sul gas per le aziende

La filiera del gas naturale

La filiera del gas include tutte le attività che vanno dall'estrazione del gas all'utilizzo dell'utente finale.
Alle fasi di approvvigionamento e stoccaggio segue la consegna del gas alle grandi utenze termoelettriche e industriali e ai punti consegna. In un secondo momento i distributori, per conto dei veditori, trasporteranno il gas agli utenti finali.
Fase di approvvigionamento: comprende tutte le azioni volte a reperire il gas naturale nella quantità necessaria a sod­disfare le esigenze di consumo. Gran parte del gas utilizzato in Italia (circa l'80%) viene importato dall'estero, in par­ticolare da Nord Europa, Russia e Algeria.
Fase di trasporto: il trasporto del gas avviene tramite gasdotti ad alta e media pressione e largo diametro, detti pipeline, che attraversano diversi paesi stranieri prima di giungere in Italia. Talvolta si ricorre al trasporto via nave del gas naturale liquefatto.
Fase di stoccaggio: in questa fase le scorte del gas vengono accumulate, prevalentemente all'interno di serbatoi naturali, come vecchi giacimenti esauriti. Questa operazione consente alle imprese fornitrici di regolare l'offerta in base alla ri­chiesta degli utenti, che tende a variare significativamente con la stagionalità.
Fase di dispacciamento: assicura il corretto equilibrio tra domanda e offerta di gas per garantirne la disponibilità ne­cessaria in qualunque momento e punto della rete.
Fase di distribuzione: riguarda solo il trasporto del gas attraverso le reti dei gasdotti locali fino al cliente finale; essa si occupa anche della manutenzione e della gestione della rete fisica di trasporto. fase di vendita: in questa fase il gas viene venduto al consumatore finale e questa fase conclude la filiera

Mercato libero del gas

Mercato di tutela gas

Dal 1° gennaio 2003, i clienti possono liberamente scegliere da quale fornitore di gas naturale comprare. Chi esercita questo diritto, entra nel cosiddetto "mercato libero". Nel mercato libero le condizioni economiche e contrattuali di fornitura di gas naturale non sono fissate dall' Autorità ma concordate tra le parti.

È il servizio di fornitura di gas a condizioni economiche e contrattuali stabilite dall'Autorità. È rivolto ai clienti domestici ai condomini con uso domestico con consumi annui non superiori a 200.000 Smc. Il cliente rientra nel Servizio di tutela se non ha mai cambiato fornitore dopo il 31 dicembre 2002 o se ha scelto, fra le proposte del fornitore, quella a condizioni regolate.
La tua azienda consuma gas metano ?
Hai diritto all'aliquota ridotta dell'accisa sul gas metano ?
Dal 2006 è stata estesa la lista delle attività aventi diritto alla riduzioni dell’accisa sul gas metano.
Chi rientra nelle categorie agevolate può avere uno sgravio fiscale  quasi del 90%.
La maggior parte dei fornitori di gas metano non esegue alcun controllo della congruità della tassa sui propri clienti.
E' evidente il danno per le aziende utilizzatori di gas.
Sei sicuro che la tua bolletta del gas metano non sia gravata da un'errata tassazione ?
Ritieni interessante controllare se la tua azienda possiede requisiti per le accise agevolate ?

 

 

Riduzione accisa gas metano

La riduzione dell’imposta erariale di consumo, accisa ridotta, riguarda le forniture di gas metano (non l’energia elettrica) e può essere richiesta dalle imprese appartenenti a determinate categorie.
Calcolo accisa gas metano.
L’accisa gas per gli ‘usi civili’ del gas metano è differenziata in 2 macro zone (Centro Nord e Centro Sud) e cambia anche sulla base di 4 scaglioni di consumo (0-120; 120-480; 480-1560; oltre 1560).
L’aliquota regionale è determinata autonomamente da ciascuna Regione.
Quanto si risparmia con la riduzione?
Prendiamo per esempio l’aliquota ordinaria per il Nord Italia, che in base ai quattro differenti scaglioni risulta così:
  • 1° scaglione, consumi fino a 120 mc/anno: 0,044 euro/mc;
  • 2° scaglione,  consumi tra 120 e 480 mc/anno: 0,175 euro/mc;
  • 3° scaglione, consumi tra 480 e 1560 mc/anno: 0,170 euro/mc;
  • 4° scaglione, consumi superiori a 1560 mc/anno: 0,186 euro/mc.
Con la riduzione si paga invece un importo unico pari a 0,01249800 euro al metro cubo per i consumi fino a 1.200.000 al metro cubo, 0,007499 per consumi superiori.


Tabelle accise gas metano

Tabella accise gas metano
Tabella accisa gas metano
S.M.
Stefano Montanari
P.I. 02328571209
Torna ai contenuti | Torna al menu